News \ Eventi

Vedi tutte
Venerdì 12 aprile 2019, presso l'Aula Magna Storica Rettorato di Corso Umberto I, a Napoli, si svolgera' il seminario "Game meat", promosso dal Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzioni Animali di Napoli, in collaborazione con l'Università degli studi di Napoli "Federico II" e l'EFSA.

Game meat, il 12 aprile l'appuntamento su aspetti di salute e sicurezza alimentare

Venerdì 12 aprile 2019, presso l'Aula Magna Storica Rettorato di Corso Umberto I, a Napoli, si svolgerà il seminario "Game meat", promosso dal Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzioni Animali di Napoli, in collaborazione con l'Università degli studi di Napoli "Federico II" e l'EFSA.

La carne di selvaggina sta riscuotendo un crescente interesse tra consumatori esigenti, autorità e scienziati. Il consumo di carne di selvaggina in Europa è di circa 8900 tonnellate all'anno, l'1% della produzione totale di carne europea. Nel nostro paese, si registra un consumo di 4 kg pro capite all'anno.

Al momento nell'Appennino meridionale, tra le diverse specie di fauna selvatica, il cinghiale è l'ungulato più presente e più cacciato. La sua presenza, tuttavia, pone seri problemi di gestione a causa del danno che apporta all'agricoltura, soprattutto nelle aree protette dove la caccia è chiaramente vietata. A causa delle complesse interazioni tra fauna selvatica ed esseri umani, vanno considerati diversi aspetti che includono misure di salvaguardia della salute, miglioramento e valorizzazione della qualità della carne e il concetto di produzione sostenibile.

Il Polo Integrato della Regione Campania (Assessorato Sanità, Università Federico II, IZSM e ASL Na) da diversi anni ha focalizzato l'attenzione su questi aspetti, promuovendo piani di monitoraggio e corsi di formazione per i cacciatori, secondo i principi della legislazione europea.

Secondo l'art. 36 del Regolamento (CE) n. 178/2002, l'EFSA promuove il collegamento attraverso reti europee delle organizzazioni attive nei settori di sua competenza. L'obiettivo principale di tale collegamento in rete è quello di agevolare un quadro di cooperazione scientifica mediante il coordinamento delle attività, lo scambio di informazioni, lo scambio di competenze specifiche e le migliori pratiche nei settori di competenza dell'Autorità.

L'Università Federico II è parte attiva della rete delle organizzazioni di cui all'art.36, pertanto, lo scopo della conferenza vuole essere quello di confrontare i diversi approcci al sistema (Europa, Italia), ribadire, sulla scia dell'EFSA, l'importanza della sinergia tra l'Autorità e le organizzazioni e fornire conoscenze sulla sicurezza e la qualità della carne di selvaggina in Italia e in Europa, con particolare attenzione al cinghiale, al fine di adottare strategie comuni per aumentare il valore di questa catena di approvvigionamento. Recentemente, il Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzioni Animali ha preso parte all'ENETWILD, consorzio composto da Istituzioni per ecologia ecologica e partner sanitario dell'EFSA, per il progetto "Fauna selvatica: raccolta e condivisione di dati sulle popolazioni selvatiche, trasmissione di agenti patogeni".

I dati forniti sono stati utilizzati per preparare il rapporto scientifico esterno intitolato Wild boar in focus: revisione dei modelli esistenti sulla distribuzione spaziale e densità dei cinghiali e proposta per i prossimi passi.

I risultati della conferenza saranno importanti per sviluppare un piano di filiera per la raccolta, la macellazione, la lavorazione e la distribuzione della carne di fauna selvatica (in particolare cinghiale) in base alle disposizioni dei regolamenti comunitari.

torna all'elenco
Formazione

Corso di cardiologia - secondo livello

Da febbraio a settembre 2020, presso l'Hotel Novotel Sa...

Formazione

Dermatologia del cane e del gatto. Parte II: terap...

Ecco come prenotarsi per partecipare alle giornate in progra...

Utilità